Mini riforma al Codice della strada: ecco tutte le novità previste dal Decreto Infrastrutture



Dal 10 novembre è in vigore il nuovo codice della strada. Si tratta di una mini riforma contenuta nel decreto Infrastrutture e Trasporti che introduce una serie di novità per automobilisti, motociclisti, pedoni, ma anche utilizzatori di biciclette e monopattini.


Aumentano le multe per il parcheggio selvaggio sui posti per le ricariche delle e-car, dei disabili e delle donne in gravidanza così come quelle per chi getta rifiuti dall’auto.

Cambiano, inoltre, gli obblighi di precedenza nei confronti dei pedoni.

Vediamo insieme passo passo tutte le nuove regole contenute nel decreto pubblicato in Gazzetta ufficiale.



Multe per chi si distrae con cellulari tablet ed altri device

La multa per chi usa il telefonino alla guida viene estesa anche a tablet, pc portatili e qualsiasi altro dispositivo che se usato porta a lasciare il volante.

In realtà la prassi prevedeva già la multa in questi casi ma la novità consiste nell'allargamento dei dispositivi.

Non viene invece prevista la sospensione della patente alla prima infrazione.


Attenti alle strisce pedonali!

Cambiano gli obblighi di precedenza per i pedoni che attraversano sulle strisce: i veicoli si dovranno fermare e far passare i pedoni non soltanto per chi ha già iniziato ad attraversare (come accadeva finora) ma anche per chi è in procinto di farlo.




Permessi Rosa

La mini-riforma introduce anche gli stalli rosa per le donne in gravidanza e per i genitori con figli fino a due anni di età.

Previste sanzioni per chi occupa i parcheggi senza autorizzazione: da 80 a 328 euro per i veicoli a due ruote e da 165 a 600 euro per gli altri.





Pugno duro per i furbetti dei parcheggi riservati

È stato implementato l’importo delle sanzioni per l’occupazione abusiva di stalli riservati ai disabili, tramite la modifica del comma 4 dell’art 188 C.d.S, come pure attraverso l’introduzione di una sanzione amministrativa pecuniaria, da € 168 ad € 672, per coloro che fruiscano degli spazi riservati senza la disposta autorizzazione, ovvero facendone un uso improprio, mentre per coloro che utilizzino i detti spazi essendo in possesso della prescritta autorizzazione, tuttavia ne travalichino condizioni e limiti, la nuova sanzione è compresa in un intervallo tra € 87 ed € 344.

Per i trasgressori, i punti decurtati, da 2, triplicheranno a 6. Il parcheggio sulle strisce blu diventa gratuito per le persone disabili a decorrere dal gennaio 2022.


Passeggero senza casco

Nel caso in cui venga portata in moto una persona senza casco viene introdotta la responsabilità del conducente sempre.

Non viene quindi più considerata l’età del passeggero e si punisce il conducente per il mancato utilizzo del casco da parte di chi viene trasportato.



Stretta sui Monopattini elettrici

Scende il limite di velocità da 25 km/h a 20 km/h mentre nelle aree pedonali sarà di 6 km/h.

I monopattini non potranno circolare né parcheggiare sui marciapiedi se non nelle aree individuate dai comuni (sarà consentita solo la conduzione a mano).

Prevista la possibilità di sosta dei monopattini negli stalli predisposti per biciclette e ciclomotori.

Novità anche per gli operatori del noleggio: devono prevedere l’obbligo di foto al termine del noleggio per evitare la sosta selvaggia.

Per quanto riguarda le sanzioni viene prevista la confisca del mezzo per chi ha un monopattino con motore manomesso.

I monopattini dovranno essere attrezzati con segnalatore acustico, regolatore di velocità e da luglio del 2022 dovranno avere anche frecce e gli indicatori di stop su entrambe le ruote.

Di notte previsto l’obbligo di avere le luci di posizione e il giubbetto catarifrangente



Sanzioni per chi butta rifiuti dall'auto

Raddoppiano le multe per chi butta in strada oggetti e rifiuti.

Nel caso in cui si gettino rifiuti dall’auto ferma o in movimento la multa va da un minimo di 216 a un massimo di 866 euro (importi raddoppiati rispetto alle regole precedenti).

Se si butta un mozzicone o una cartaccia dal finestrino mentre il veicolo procede la multa va da 56 a 204 euro (anche in questo caso con un raddoppio delle sanzioni).



Estensione validità del Foglio Rosa e più possibilità per lo studente

Stabilizzata la normativa emergenziale che ha esteso la validità del foglio rosa dai 6 ai 12 mesi. L'esame di guida per la patente B potrà essere ripetuto per tre volte. Previsto l'inasprimento delle sanzioni amministrative verso chi si esercita in assenza di istruttore: da un minimo di 430 euro a un massimo di 1.731 euro, nonché la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi.



Telecamera su passaggi a livello

L’omesso ossequio al divieto di attraversamento del passaggio a livello potrà essere rilevato per il tramite di appositi dispositivi, dedicato all'accertamento e al rilevamento automatico delle violazioni, installati dal gestore dell'infrastruttura ferroviaria.



Bonus patente

Previsto un contributo per chi consegue la patente di guida: fino a mille euro per i giovani under 35 anni, per chi riceve reddito di cittadinanza ovvero ammortizzatori sociali. Tale contributo non potrà oltrepassare il 50 per cento della globalità delle spese sostenute per il conseguimento della patente. L’istante avrà l’onere di comprovare di voler operare nel comparto dell'autotrasporto, attraverso un contratto da conducente da presentare entro tre mesi.

48 visualizzazioni0 commenti